Fraud management

Fraud management: perché è importante per le aziende?

L’Enterprise Fraud Management (EFM), o più semplicemente il fraud management, è un sistema strategico di difesa adottato da quelle imprese – all’avanguardia – che operano in contesti digitali o finanziari. Esaminiamolo nel dettaglio.

Fraud management: cos’è

Così come il risk assessment (o valutazione del rischio), il fraud management è parte essenziale del risk management; ne è una componente specifica, quale si concentra esclusivamente sulla prevenzione, identificazione e gestione delle frodi.

Un adeguato piano di fraud management consente, quindi, di tutelare gli interessi di un’azienda dal raggiro, online e offline.

Fraud management: le fasi e gli strumenti

Il processo di fraud management prevede, di norma:

  1. l’individuazione delle vulnerabilità, mediante l’analisi avanzata di grandi volumi di dati circa ogni aspetto dell’impresa (organizzazione societaria, risorse umane, sistemi di sicurezza informatica aziendale, ecc.);
  2. il rilevamento di eventuali attività sospette o accessi non consentiti, tramite strumenti evoluti di autenticazione e autorizzazione come il Token di Sicurezza e i Generatori OTP (One-Time Password), cioè password valide per un tempo limitato; la biometria; i certificati digitali; il Role-Based Access Control (RBAC), ossia un modello che assegna diritti di accesso in base a ruoli e le responsabilità; ecc.;
  3. l’indagine sull‘attività fraudolenta registrata, per identificare i responsabili, ed esaminare e raccogliere prove da fornire alle autorità competenti e da presentare in giudizio nel corso di un procedimento legale;
  4. la risposta all’attacco per minimizzarne gli impatti, mediante il blocco delle transazioni sospette, la disattivazione degli account compromessi o l’isolamento delle reti infette;
  5. la valutazione dei danni subiti e il ripristino, grazie ai protocolli di Business Continuity (BC) (insieme di procedure progettate per garantire che un’azienda possa continuare a operare e mantenere le sue funzioni durante e dopo un’emergenza) e di Disaster Recovery (DR) (procedimento di recupero delle infrastrutture IT e dei dati in seguito a un evento che ne ha compromesso l’accesso o l’integrità);
  6. l’implementazione di sistemi di prevenzione, per evitare recidive, grazie all’impiego di tecnologie di intelligenza artificiale e machine learning, le quali sono in grado di apprendere dai dati storici e di adattare ai cambiamenti nei pattern fraudolenti strategie difensive su misura, con velocità e precisione.

Fraud management: i vantaggi

Per le aziende, acquisire la capacità di debellare ogni tipo di frode significa poter:

  • ridurre le perdite finanziarie;
  • mantenere l’efficienza operativa;
  • preservare la reputazione aziendale;
  • incrementare la fiducia e la soddisfazione dei clienti.